Padel Regole e Campo di Gioco

Il padel sta spopolando in Italia specialmente nelle grandi città come Roma, Firenze, Bologna, Milano e Napoli. I campi dei centri sportivi che prima erano dedicati al calcetto ora vengono trasformati in terreni di gioco per il padel. Il segreto del successo è nella sua “facilità”. Possono giocare donne e uomini, due contro due e non c’è bisogno di una particolare forma fisica. Si suda, si fa sport ed ognuno trova il suo ritmo.

Per giocare basta affittare un campo (costo 6/7 euro a persona per 1 ora), avere l’attrezzatura (racchetta padel e palline) e dei compagni. Chi è solo può utilizzare l’ app PLAYTOMIC (per Android e Apple) per trovare partite e giocatori nelle proprie vicinanza.

Storia del Padel

il padel è un gioco molto praticato in sudamerica, Spagna e Svezia. Il suo inventore, secondo le regole attuali è Enrique Corcuera, un messicano che voleva costruire un campo da paddle tennis nella sua casa a fine anni 60. Aveva a disposizione un terreno con i muri circostanti, concepi’ dunque il sistema di “rimbalzo” sulla parete per rimettere in gioco la pallina.

Nel 1991 fu costruito il primo campo in Italia a Costabissara in provincia di Vicenza. A partire dagli anni 2010 si è sviluppato nel resto della penisola con una grande concentrazione soprattutto nel Lazio dove attualmente ci sono un quarto di tutti i campi presenti in Italia, Roma ovviamente la fa da padrona.

Attrezzatura padel

  • racchetta padel: è specifica per questo gioco, non quella da tennis e nemmeno quella da beach tennis molto somigliante.
  • pallina padel: esiste una pallina specifica per il gioco del padel che si differenzia da quella da tennis per alcune piccole ma importantissime caratteristiche legate in particolar modo a dimensione e pressione. Una pallina da tennis può essere larga dei 6,54 ai 6,86 centimetri mentre una pallina da padel deve misurare dai 6.35 ai 6.77 cm significa che potenzialmente le due palline possono essere grandi allo stesso modo ma è piuttosto comune che una pallina da padel sia leggermente più piccola rispetto ad una da tennis. La più grande differenza però è nella pressione. A differenza del tennis appunto nel padel la pressione originale delle palline e minore per rendere il gioco più lento e favorire gli scambi . Un obiettivo però che con il passare degli anni è un tantino venuto meno visto che, ad altissimi livelli il ritmo di gioco, è ormai veloce. La differenza fra le due pressioni è di 0,06 atmosfere. Una pallina da tennis ha una pressione di 1,81 atmosfere mentre una pallina da padel di 1.75 atmosfere.
  • scarpe da padel: dipende dal tipo di campo in cui giocate. Dato che sono quasi tutti in cemento dovete trovare una scarpa comoda, leggera che assicura un buon grip, presa, sul terreno.

 

Il campo da gioco del Padel

il campo di gioco del padel è lungo 20 metri e profondo 10 metri. Avremo due pareti laterali per campo e una parete di fondo, la linea centrale della rete , che delimiterà il lato del campo. Il muro di fondo è alto 4 metri e il muro laterale è alto 3 metri, se la palla scavalca il muro è punto per l’avversario.

La rete che divide a metà il campo è alta 88 centimetri. Le porzioni di parete più a ridosso della rete sono costituite da una griglia metallica che rende imprevedibile il rimbalzo, mentre i restanti pannelli sono generalmente in vetro temperato

Regole del Padel

è uno sport di derivazione tennistica che si gioca in coppia. L’obiettivo è che la palla rimbalzi due volte nel campo opposto o che i nostri rivali non siano in grado di restituirla. Un po’ come avviene nel tennis, la differenza è che i muri possono essere sfruttati per i rimbalzi.

 

Si segue lo stesso punteggio del tennis, con game e set. Inizia il gioco (game) una squadra che batte dietro la propria linea di servizio e facendo rimbalzare la pallina prima per terra e colpendola obbligatoriamente sotto l’altezza del fianco.

Il giocatore al servizio deve trovarsi in posizione diagonalmente opposta all’area di battuta del suo avversario se nel tennis il servizio avviene dall’alto nel padel avviene dal basso.

Dopo un primo rimbalzo della palla al quale segue il colpo con la racchetta, la palla non può toccare direttamente né le pareti avversarie ne la maglia metallica e non può rimbalzare due volte sul pavimento, se questo avviene è punto dell’avversario. La palla può essere colpita al volo in maniera diretta o dopo il rimbalzo dalla propria parete.

Per via di questa regola, ai giocatori è permesso di uscire dall’area di gioco per recuperare la pallina prima che effettui il secondo rimbalzo (non sempre questo è possibile nei vari centri sportivi poiché servono le giuste distanze esterne per poter uscire dal campo). Inoltre, i giocatori possono mandare la palla contro la porzione di vetro della parete della propria metà campo (sia sui vetri esterni che sul vetro di fondo campo) affinché la palla passi sopra la rete verso il campo degli avversari.

Una volta superata la rete, la palla deve sempre rimbalzare prima per terra per essere in gioco, o essere colpita al volo dai componenti dell’altra squadra, dunque non può toccare direttamente la parete delimitante la metà campo dell’avversario, perché in quel caso verrebbe considerata out.

La palla può colpire qualunque numero di sponde dopo il primo rimbalzo, ma un secondo rimbalzo a terra decreterà il punto per l’avversario, come nel tennis.
Entrambi i giocatori di una squadra non possono colpire simultaneamente la palla e non possono toccarla più di una volta nella risposta. La palla può essere colpita solo con la racchetta e può toccare solo il campo e le pareti.

Punteggio Padel

I game sono esattamente organizzati come il tennis, dunque 15 , 30 , 40 e vantaggi. Si arriva a 6 game per vincere il set quindi: 6 4, 6 3, 6 2, 6 1, 6 0, si vince il set. Bisogna vincere con due game di vantaggio; nel caso si arrivi 6 5, si può fare 7 5, se si arriva a 6 pari c’è il tie break .
Cos’è il tie break ? Per non andare avandi ad oltranza con i game per averne due di vantaggio si usa il “tie break” un mini spareggio. Sempre per chi segue il tennis sa che nel tie break la prima coppia parte con un servizio, poi si cambia e ci sono due servizi a testa per coppia. Chi arriva prima a fare 7 punti vince. Deve avere 2 punti di vantaggio per aggiudicarsi il tie break, se non ci sono due punti distacco si va avanti ad oltranza.

I colpi di gioco nel Padel

sono gli stessi del tennis con alcune varianti:
  • dritto e rovescio: colpi a rimbalzo, chiamati così poichè effettuati dopo un rimbalzo a terra.
  • volee: colpo al volo che si effettua sia di dritto che di rovescio e consiste nel colpire la palla ad un’altezza variabile senza aspettare il rimbalzo a terra.
  • bandeja: è uno dei colpi veri e propri del padel. Consiste sostanzialmente in una volée alta di dritto in cui la palla acquisisce un backspin o slice o viene colpita piatta e piano in modo da tenere il rimbalzo basso.
  • vibora: anche questo colpo, come la bandeja è un tipico gesto tecnico del padel. È una sorta di smash “tagliato” più aggressivo della bandeja perché azionato da un movimento a mulinello dell’avambraccio che dà un taglio insidioso alla pallina
  • globo: si tratta del pallonetto a padel.
  • dejada (palla corta in volée): questo colpo è assimilabile al dropshot nel tennis, è una palla corta smorzata utilizzata dal giocatore a rete per cogliere alla sprovvista gli avversari che difendono a fondo campo;
  • chiquita: alternativa al pallonetto per mettere in difficoltà i giocatori a rete e solitamente consiste in un colpo meno potente e giocato sui piedi dell’avversario sfruttando l’angolo più lontano.
  • bajada: questo colpo è sostanzialmente una bandeja giocata in uscita da parete
  • cuchilla: questo colpo è sostanzialmente una vibora giocata in uscita da parete;
  • smash: questo colpo, effettuato al volo o dopo rimbalzo, eseguito in posizione sopra la testa può essere piatto o con variazioni di effetto

 

 

 

 

Il Mini Padel per i bambini

i bambini possono iniziare a praticare il padel a 6 anni e fino a 12 anni sono considerati Junior, dopodichè diventano “allievi”. Il campo da gioco è piú piccolo, profondo 14 metri invece che 20 ed i piu’ piccoli utilizzano solo la metà campo larga 5 metri.

Molti produttori di racchette di padel si sono anche resi conto che il numero di giovani giocatori sta aumentando rapidamente ed è per questo che stanno rilasciando racchette padel per bambini , fatte ad hoc per questo tipo di giocatore. Le racchette sono meno spesse , pesano meno (300 grammi) e in alcune occasioni si riduce anche la superficie, in questo modo il bambino porta sempre con sé una racchetta adatta al suo peso e alla sua altezza.

 

Il padel professionistico

Il principale circuito professionistico è il World Padel Tour, dove si gioca il doppio (maschile e femminile). Oltre a questo vi sono ulteriori circuiti che parallelamente organizzano tornei ed eventi (uno su tutti il nuovo Major Premier Padel).
In Italia vi sono tornei ufficiali di padel che attribuiscono punti e classifiche di gioco gestiti e organizzati dalla Federazione oltre a circuiti amatoriali (Tpra) che consentono di acquisire punteggi validi per i circuiti stessi ma non per le classifiche nazionali.

 

Add Comment

  +  5  =  14