Effetto Serra Cause Conseguenze e possibili soluzioni

Il gas serra aumenta sempre di più nella nostra atmosfera. Un gas serra è qualsiasi composto gassoso che si trova nell’atmosfera in grado di assorbire le radiazioni infrarosse, intrappolando e trattenendo il calore nel nostro pianeta.

Questa crescita del calore nell’atmosfer è gravida di conseguenze. Il riscaldamento globale prodotto dal cosiddetto “effetto serra” porta ad esempio allo scioglimento dei ghiacciai a pesanti perturbazioni atmosferiche ecc.

Che cos’è l’effetto serra

L’effetto serra si verifica perché il sole bombarda la Terra con enormi quantità di radiazioni, che colpiscono l’atmosfera terrestre sotto forma di luce visibile, oltre a ultravioletti (UV), infrarossi (IR) e altri tipi di radiazioni che sono invisibili all’occhio umano. Circa il 30 percento della radiazione che colpisce la Terra viene riflessa nello spazio da nuvole, ghiaccio e altre superfici riflettenti. Il restante 70 percento è assorbito dagli oceani, dalla terra e dall’atmosfera .

Mentre assorbono le radiazioni e si surriscaldano, gli oceani, la terra e l’atmosfera rilasciano calore sotto forma di radiazione termica , che passa attraverso l’atmosfera nello spazio. L’equilibrio tra radiazione in entrata e in uscita mantiene la temperatura media complessiva della Terra a circa 15 gradi Celsius.

Questo scambio di radiazioni in entrata e in uscita che riscalda la Terra viene definito effetto serra perché una serra funziona più o meno allo stesso modo. Le radiazioni UV in entrata passano facilmente attraverso le pareti di vetro di una serra e vengono assorbite dalle piante e dalle superfici dure all’interno. Le radiazioni IR più deboli, tuttavia, hanno difficoltà a passare attraverso le pareti di vetro e sono intrappolate all’interno, riscaldando la serra.

effetto-serra

 

Effetto Serra Cause

I gas nell’atmosfera che assorbono le radiazioni sono noti come “gas serra” perché sono in gran parte responsabili dell’effetto serra. L’effetto serra, a sua volta, è una delle principali cause del riscaldamento globale. I gas serra più significativi sono vapore acqueo (H2O), anidride carbonica (CO2), metano (CH4) e protossido di azoto (N2O).

Mentre l’ossigeno (O2) è il secondo gas più abbondante nella nostra atmosfera, lo stesso non assorbe le radiazioni infrarosse termiche.

Mentre alcuni sostengono che il riscaldamento globale è un processo naturale e che ci sono sempre stati gas serra, la quantità di gas nell’atmosfera è salita alle stelle nella storia recente. Prima della Rivoluzione industriale, la CO2 atmosferica oscillava tra circa 180 parti per milione (ppm) durante le ere glaciali e 280 ppm durante i periodi caldi interglaciali.

Dalla rivoluzione industriale, tuttavia, la quantità di CO2 è aumentata 100 volte più rapidamente da quando è terminata l’ultima era glaciale, secondo la National Oceanic and Atmospher Administration (NOAA).

I gas fluorurati – ovvero i gas a cui è stato aggiunto l’elemento fluoro – inclusi idrofluorocarburi, perfluorocarburi ed esafluoruro di zolfo, vengono creati durante i processi industriali e sono anche considerati gas a effetto serra. Sebbene siano presenti in concentrazioni molto ridotte, intrappolano il calore in modo molto efficace, rendendoli gas ad alto potenziale di riscaldamento globale .

I clorofluorocarburi (CFC), una volta utilizzati come refrigeranti e propellenti aerosol fino a quando non sono stati gradualmente eliminati da un accordo internazionale, sono altresì responsabili dell’ effetto serra.

Esistono tre fattori che influenzano il grado in cui qualsiasi gas a effetto serra influenzerà il riscaldamento globale, come segue:

  • La sua abbondanza nell’atmosfera.
  • Quanto tempo rimane nell’atmosfera.
  • Il suo potenziale di riscaldamento globale.

L’anidride carbonica ha un impatto significativo sul riscaldamento globale in parte a causa della sua abbondanza nell’atmosfera. Inoltre, la CO2 rimane nell’atmosfera per migliaia di anni.

Tuttavia, il metano è circa 21 volte più efficiente nell’assorbire le radiazioni rispetto alla CO2, dandogli un fattore di riscaldamento globale più elevato, anche se rimane nell’atmosfera solo circa 10 anniA.

Alcuni gas a effetto serra, come il metano, sono prodotti attraverso pratiche agricole, incluso il letame. Altri, come la CO2, derivano in gran parte da processi naturali come la respirazione e dalla combustione di combustibili fossili come carbone, petrolio e gas.

La seconda causa del rilascio di CO2 è la deforestazione . Quando gli alberi vengono tagliati o distrutti per produrre beni o calore, rilasciano il carbonio che viene normalmente immagazzinato per la fotosintesi. Questo processo rilascia nell’atmosfera quasi un miliardo di tonnellate di carbonio all’anno, secondo la valutazione globale delle risorse forestali del 2010 .

La silvicoltura, ovvero la creazione di boschi, e altre pratiche di uso del suolo possono compensare alcune di queste emissioni di gas serra.

Il reimpianto aiuta a ridurre l’accumulo di anidride carbonica nell’atmosfera mentre alberi in crescita sequestrano l’anidride carbonica attraverso la fotosintesi.Tuttavia, le foreste non possono sequestrare tutto il biossido di carbonio che stiamo emettendo nell’atmosfera attraverso la combustione di combustibili fossili e una riduzione delle emissioni di combustibile è ancora necessaria per evitare l’accumulo nell’atmosfera”.

I n tutto il mondo, la produzione di gas a effetto serra è fonte di grave preoccupazione. Dall’inizio della Rivoluzione industriale al 2009, i livelli di CO2 atmosferica sono aumentati di quasi il 38% e i livelli di metano sono aumentaOrganizzazione meteorologica mondiale ti del 148%, secondo la NASA, e la maggior parte di tale aumento c’è stata negli ultimi 50 anni. A causa del riscaldamento globale, il 2016 è stato l’anno più caldo mai registrato e con il 2018 è il quarto più caldo, 20 degli anni più caldi mai registrati dopo il 1998, secondo l’ Organizzazione meteorologica mondiale .

Il riscaldamento che osserviamo influisce sulla circolazione atmosferica, che influisce sui modelli di precipitazioni a livello globale. Ciò porterà a grandi cambiamenti ambientali e sfide per le persone di tutto il mondo.”

Conseguenze effetto serra

Se le attuali tendenze continuano, scienziati, funzionari governativi e un numero crescente di cittadini temono che i peggiori effetti del riscaldamento globale comportino:

  • condizioni meteorologiche estreme
  • innalzamento del livello del mare
  • estinzioni di piante e animali
  • acidificazione degli oceani
  • scioglimento di ghiacciai
  • grandi cambiamenti climatici e sconvolgimenti sociali senza precedenti – saranno inevitabile.

In risposta ai problemi causati dal riscaldamento globale dei gas a effetto serra nell’aprile 2016, rappresentanti di 73 paesi hanno firmato l’ accordo di Parigi , un patto internazionale per combattere i cambiamenti climatici investendo in un sistema sostenibile , futuro a basse emissioni di carbonio, secondo la Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC).

Purtroppo potenze del calibro degli Stati Uniti hanno avviato le procedure per recedere dall’accordo di Parigi nel giugno 2017.

Secondo l’EPA, Agenzia per la protezione dell’ambiente statunitense, nel 2016 le emissioni di gas serra sono state inferiori del 12% rispetto al 2005, in parte a causa della forte riduzione della combustione di combustibili fossili derivante dal passaggio al gas naturale dal carbone. Le condizioni invernali più miti durante quegli anni hanno anche ridotto la necessità per molte case e aziende di aumentare il calore.

I ricercatori di tutto il mondo continuano a lavorare per trovare modi per ridurre le emissioni di gas a effetto serra e mitigarne gli effetti. Una potenziale soluzione che gli scienziati stanno esaminando è quella di aspirare l’anidride carbonica dall’atmosfera e seppellirla sottoterra a tempo indeterminato.

La mano dell’ uomo sull’ effetto serra

un gruppo di 1.300 esperti scientifici indipendenti provenienti da paesi di tutto il mondo sotto l’egida delle Nazioni Unite, ha concluso che esiste una probabilità superiore al 95% rispetto alle attività umane negli ultimi 50 anni hanno riscaldato il nostro pianeta. PUOI LEGGERE LO STUDIO COMPLETO.

Le attività industriali dalle quali dipende la nostra moderna civiltà hanno aumentato i livelli di biossido di carbonio nell’atmosfera da 280 parti per milione a 400 parti per milione negli ultimi 150 anni. Il gruppo ha anche concluso che esiste una probabilità superiore al 95% che i gas serra prodotti dall’uomo come biossido di carbonio, metano e protossido di azoto abbiano causato gran parte dell’aumento osservato delle temperature terrestri negli ultimi 50 anni.

diverse linee di evidenza mostrano che l’attuale riscaldamento globale non può essere spiegato dai cambiamenti nell’energia dal Sole:

Dal 1750, la quantità media di energia proveniente dal Sole è rimasta costante o leggermente aumentata.
Se il riscaldamento fosse causato da un Sole più attivo, gli scienziati si aspetterebbero di vedere temperature più calde in tutti gli strati dell’atmosfera. Invece, hanno osservato un raffreddamento nell’atmosfera superiore e un riscaldamento in superficie e nelle parti inferiori dell’atmosfera. Questo perché i gas serra intrappolano il calore nell’atmosfera inferiore.

Add Comment