Pianeta Simile alla Terra Esiste Ecco dove si trovano

Ci potrebbero essere molti pianeti simili alla Terra e quindi abitabili nello spazio. Un team di ricerca ha scoperto in particolare due pianeti che assomigliano alla Terra in cui c’è la probabilità di presenza di acqua sulle superfici rocciose.

I pianeti orbitano attorno ad un sole noto come “la stella di Teegarden“, che dista solo 12,5 anni luce dalla Terra . (Un anno luce è la distanza che impiega la luce a percorre la distanza ovvero circa 10 trilioni di chilometri). I due pianeti assomigliano moltissimo alla Terra e ai nostri mondi vicini.

I due pianeti assomigliano a quelli presenti nel nostro sistema solare“, ha dichiarato in una nota l’autore principale della scoperta Mathias Zechmeister, ricercatore presso l’Istituto di astrofisica dell’Università di Gottinga in Germania . “Sono solo leggermente più pesanti della Terra e si trovano nella cosiddetta zona abitabile, dove l’acqua può essere presente in forma liquida.”

I due gruppi di ricerca hanno entrambi utilizzato un telescopio da 3,5 metri che si trova a Calar Alto, in Spagna, per effettuare le loro misurazioni – sfruttando il potente telescopio CARMENES utilizzato per misurare con precisione l’azione dell’elio che circonda i pianeti.

Secondo le osservazioni i mondi appena scoperti orbitano attorno alla loro stella madre con periodi rispettivamente di circa 5 e 11 giorni. È molto veloce rispetto ai pianeti in orbita attorno al nostro sole (anche Mercurio impiega 88 giorni per un’orbita completa, la Terra impiega 365 giorni).

pianeti-simili-terra

La stella di Teegarden è un nano M – un tipo di stella che produce meno luce ed energia del nostro sole. Tutti i mondi potenzialmente abitabili si trovano più vicina a questa stella di quanto la Terra sia al sole, altrimenti la loro acqua si congelerebbe.

Un altro progetto di ricerca che fa uso della missione Kepler della NASA , telescopio lanciato nello spazio nel 2009 in missione per determinare quanto comuni pianeti simili alla Terra ci siano nella galassia della Via Lattea.

Gli scienziati hanno trovato quasi 2.000 pianeti alieni da quando il primo mondo del genere è stato confermato in orbita attorno a una stella simile al sole nel 1995.

Le osservazioni di Kepler hanno mostrato che piccoli mondi rocciosi come il nostro sono abbondanti nella galassia e alcuni di essi potrebbero essere in grado di ospitare la vita come la conosciamo.

Per qualificarsi come potenzialmente favorevole alla vita, un pianeta deve essere relativamente piccolo (e quindi roccioso) e orbitare nella “zona abitabile” della sua stella, che è vagamente definita come un luogo in cui l’acqua può esistere in forma liquida sulla superficie di un mondo. Quando la tecnologia del telescopio migliorerà, verranno presi in considerazione anche altri fattori, come la composizione atmosferica del pianeta e quanto sia attiva la sua stella madre.

Insomma un’altro pianeta come la Terra ancora non si è visto nello spazio, probabilmente non abbiamo ancora la tecnologia per esaminarlo. Ci sono però una serie di pianeti che la NASA considera analoghi al nostro pianeta natale. Eccoli elencati:

Kepler-452 B

Questo è il pianeta più simile alla Terra trovato finora, dicono i funzionari della NASA. La sua stella madre è molto simile al nostro sole e il pianeta orbita nella zona abitabile. E’ 1,6 volte le dimensioni della Terra ed ha una buona possibilità persino di essere roccioso. Kepler-452b si trova a 1.400 anni luce dalla Terra.

Gliese 667Cc

Questo esopianeta, che si trova a soli 22 anni luce dalla Terra, è almeno 4,5 volte più massiccio della Terra. I ricercatori non sono sicuri che sia roccioso o meno. Gliese 667Cc completa un’orbita attorno alla sua stella ospite in soli 28 giorni, ma quella stella è una nana rossa considerevolmente più fredda del sole, quindi si pensa che l’esopianeta si trovi nella zona abitabile.

epler-22b

Kepler-22b si trova a 600 anni luce di distanza da noi. Fu il primo pianeta trovato nella zona abitabile della sua stella madre, ma questo mondo è considerevolmente più grande della Terra – circa 2,4 volte le dimensioni del nostro pianeta. Non è chiaro se questo pianeta “super-Terra” sia roccioso, liquido o gassoso. La sua orbita dura circa 290 giorni.

Kepler-69c

Kepler-69c dista circa 2.700 anni luce, è circa il 70 percento più grande della Terra. Quindi, ancora una volta, i ricercatori non sono sicuri della sua composizione.

Il pianeta completa un’orbita ogni 242 giorni, rendendo la sua posizione all’interno del suo sistema solare paragonabile a quella di Venere all’interno della nostra. Tuttavia, la stella ospite di Kepler-69c è luminosa per circa l’80% come il sole, quindi il pianeta sembra essere nella zona abitabile.

Kepler-62f

Questo pianeta è circa il 40 percento più grande della Terra e orbita attorno a una stella molto più fredda del nostro sole. L’orbita di 267 giorni, tuttavia, colloca Kepler-62f esattamente all’interno della zona abitabile. Il sistema Kepler-62 si trova a circa 1.200 anni luce di distanza.

Kepler-186F

Questo pianeta è al massimo del 10 percento più grande della Terra e sembra anche risiedere nella zona abitabile della sua stella, sebbene sul margine esterno della zona; Kepler-186f riceve solo un terzo dell’energia dalla sua stella che la Terra riceve dal sole.

Add Comment