Olio di CBD a cosa Serve i Benefici

Di CBD negli ultimi anni si parla sempre più spesso, anche grazie all’interesse crescente che la comunità scientifica sta mostrando verso questo composto estratto dalla pianta di canapa sativa. Sono sempre più numerose infatti le ricerche che evidenziano gli innumerevoli benefici del CBD. Come avrai modo di approfondire in questo articolo, il mercato chiaramente ha risposto piuttosto bene.

I prodotti a base di CBD commercializzati infatti, sono sempre più numerosi, e con loro è cresciuto in maniera fisiologica anche il numero di negozi, sia fisici che online. Tra questi troviamo anche l’olio a base di CBD, uno degli articoli più versatili e per questo preferito dai consumatori. Scopriamone insieme quali sono i principali utilizzi e benefici ottenibili dal suo consumo.

Cos’è l’olio di CBD? Differenze con l’olio di canapa

Il CBD è uno dei cannabinoidi più noti che si trovano nella pianta di cannabis, insieme al THC. Seppur questi due composti offrano alcuni benefici comuni, il CBD è privo di qualsiasi effetto psicoattivo che invece caratterizza il THC. Ad ogni modo, l’olio di CBD è prodotto con differenti quantità di principio attivo, e proprio per questo motivo il prodotto si presta ad una pluralità di utilizzi.

L’olio di CBD è differente da un altro olio molto diffuso, ovvero quello di canapa. Il primo infatti, è decisamente più attivo sotto il profilo terapeutico, e alcuni soggetti lo utilizzano come un medicinale a tutti gli effetti. L’olio di canapa invece, allo stato attuale delle cose maggiormente diffuso, è impiegato più che altro come integratore naturale. Questo grazie alle molte sostanze nutritive contenute.

olio-cbd

I due oli hanno composizioni molto differenti. Questo è dovuto al fatto che l’estrazione avviene da varietà differenti di piante, anche se appartenenti comunque alla canapa sativa, e che per la loro realizzazione vengono utilizzate parti specifiche diverse. L’olio di canapa infatti, viene ottenuto dai semi di cannabis. L’olio di CBD invece viene ricavato dai fiori delle stesse piante. Grazie a questo aspetto, l’effetto terapeutico dell’olio di CBD è maggiore.

Olio di CBD: quali sono i benefici per la salute?

L’olio di CBD, come detto può essere utilizzato per moltissimi scopi, e trova il suo maggior vantaggio che anche per utilizzi prolungati nel tempo, non presenta alcuna controindicazione. Questo prodotto dunque, che a prescindere dal metodo di lavorazione ricordiamo essere naturale al 100%, può essere impiegato come:

Antinfiammatorio e antidolorifico. Può alleviare sensibilmente i dolori in generali, anche quelli derivanti da malattie di natura cronica. Questo è possibile grazie al suo potere analgesico.
Aiuto per combattere ansia e stress. Il THC è in grado di innescare e amplifica l’ansia in alcuni soggetti maggiormente predisposti. Al contrario il CBD è in grado di ridurre il medesimo problema. L’olio a base di CBD dunque, può essere utilizzato ad esempio per il trattamento dei disturbi post traumatici da stress, nel disturbo ossessivo compulsivo, e in caso di attacchi di panico.
Aiuto contro le dipendenze. L’utilizzo di CBD aiuta a distaccarsi da alcune dipendenze, ad esempio quella dal fumo. Il CBD infatti, è in grado di intervenire in maniera benefica su molti sintomi tipici che i soggetti con dipendenze mostrano, tra cui disturbi dell’umore, insonnia, dolori, ansia, ed altri. Per dovere di cronaca, in questo ambito i risultati delle ricerche sono ancora in una fase embrionale, ma i dati emersi lasciano ben sperare.
Aiuto contro l’epilessia. Un altro campo di applicazione che ancora è in fase di studio è quello che vede l’olio di CBD efficace nei trattamenti contro l’epilessia. Questo perché tra le sue proprietà. sembra vantarne di anti-convulsive. Considerando l’assenza di effetti collaterali del CBD, anche in questo caso la situazione è sicuramente promettente.

L’olio di CBD per la cura del corpo

L’olio di CBD non viene utilizzato solamente per il trattamento di alcuni disturbi, ma anche per la cura del corpo più in generale. Il prodotto infatti, si rivela particolarmente efficace per la bellezza di pelle e capelli. Per la pelle ad esempio, è in grado di fornire un ottimo aiuto per contrastare l’acne, che come risaputo è causata dall’infiammazione di quelle che sono le ghiandole sebacee. L’olio di CBD in questo caso limita la produzione di sebo grazie alle proprietà antinfiammatorie del CBD.

Ma l’olio di rivela efficace anche come trattamento anti-age, quindi per contrastare i fisiologici segni dovuti all’invecchiamento della pelle. Ciò è possibile grazie agli antiossidanti contenuti dal CBD, che hanno il potere di limitare l’azione dei radicali liberi. Questi infatti, attaccano proprio le cellule del nostro corpo e della pelle, causandone l’invecchiamento precoce. Infine l’olio di CBD si rivela anche un ottimo idratante e ammorbidente per la pelle, ovviamente con l’utilizzo topico, ovvero applicato direttamente sulla parte d’interesse.

Sempre per quanto riguarda la cura della pelle, l’olio di CBD più in generale viene utilizzato per il trattamento di:

• Rughe.
• Pelle secca.
• Acne.
• Eczema.
• Psoriasi.

Molti altri benefici si possono ottenere anche per i capelli, per ridonare loro lucentezza e volume. In questo caso si può utilizzare direttamente l’olio, o uno dei tanti cosmetici prodotti a base di olio di CBD.

Olio di CBD: come utilizzarlo e controindicazioni

L’olio di CBD come anticipato, è uno dei prodotti a base di CBD maggiormente preferiti dai consumatori. Il motivo principale risiede nella sua versatilità, che gli permette di essere utilizzato in più modi. A seconda del disturbo che si vuole trattare infatti, è possibile assumerne qualche goccia sotto la lingua, oppure con uso topico, quindi applicato direttamente sulla pelle. Soprattutto nel primo caso però, è opportuno prestare attenzione ai dosaggi.

Questo significa che è consigliato cominciare l’assunzione con un dosaggio compreso tra le due e le quattro gocce al giorno, aumentando in maniera graduale fino a che non si sarà raggiunto l’effetto desiderato. In commercio tra l’altro, l’olio di CBD è venduto con differenti quantità di principio attivo, per cui anche questo parametro andrà ad influire sul dosaggio. Ovviamente per il trattamento di disturbi più gravi, è sempre opportuno far riferimento al proprio medico curante, che saprà consigliare al meglio.

Nonostante queste raccomandazioni però, dobbiamo comunque specificare che l’olio di CBD non presenta alcun effetto collaterale, ne rischi di assuefazione o dipendenza. Questo significa che anche per utilizzi prolungati nel tempo, non sussiste alcun rischio di incorrere in qualche conseguenza.

Dove acquistare l’olio di CBD

Grazie alla sua recente notorietà, i negozi che commercializzano l’olio di CBD sono moltissimi e in aumento. E questo discorso è valido sia per quelli fisici tradizionali che per gli shop online. Non tutti i rivenditori però, sono in grado di fornire le dovute garanzie sulla qualità del prodotto, sulla sua lavorazione, e sulla filiera. Proprio in questo frangente ci sentiamo di consigliare Justbob.it, uno degli e-commerce più noti del settore.

Add Comment

1  +  9  =