Guarire dalla miopia le tecniche che Funzionano

Non esiste una cura per la miopia tuttavia, alcuni trattamenti (soprattutto l’operazione laser) e strategie di gestione possono aiutare a ripristinare la visione a distanza. Il successo di queste strategie dipende in gran parte dal fatto che il paziente sia un adulto o un bambino.

Prima di iniziare i discutere sui trattamenti efficaci per la miopia, cerchiamo di capire cos’è in modo più dettagliato, come inizia e perché si sviluppa.

Che cos’è la miopia

La miopia  è un errore di rifrazione che consente alle persone di vedere bene gli oggetti da vicino, mentre gli oggetti distanti appaiono sfocati . E’ l’ opposto dell’ ipermetropia, in cui ad essere sfocati sono gli oggetti vicini.

La causa di questo errore di messa a fuoco è la forma dell’occhio: man mano che l’occhio si sviluppa e cresce, può allungarsi o la superficie del bulbo oculare può diventare curva. Ciò fa sì che i raggi luminosi si focalizzino in un punto davanti alla retina, invece che direttamente sulla sua superficie.

La miopia non è una malattia degli occhi. È un  errore di rifrazione  causato dal fatto che il bulbo oculare cresce troppo a lungo durante l’infanzia. Quando ciò si verifica, la luce che entra nell’occhio non riesce a concentrarsi sulla retina fotosensibile nella parte posteriore dell’occhio. Invece, la luce è focalizzata davanti alla retina, il che rende sfocati gli oggetti distanti.

 

Cause della miopia

Sicuramente di base c’è una buona dose di ereditarietà. Sappiamo però che i tassi di miopia stanno aumentando in tutto il mondo, in molti sospettano che la crescita sia legata all’ eccessivo uso di schermi, smartphone, computer e altri dispositivi retro illuminati. Ma è importante differenziare la correlazione dalla causalità, è semplicemente una coincidenza la correlazione tra aumento di miopi e crescita nell’ uso di schermi?

Alcuni studi affermano che potrebbe esserci una connessione tra alti livelli di tempo passati davanti ad uno schermo e la necessità di occhiali, mentre altri non trovano alcuna connessione.

Alcune ricerche hanno però dimostrato che la riduzione del tempo all’aperto è associata a tassi di miopia più precoci e più elevati nei bambini. Ci sono solo prove limitate, tuttavia, che il tempo trascorso all’aperto rallenterà il peggioramento della miopia una volta che un bambino è diventato miope.

Trattamenti per la Miopia

Esistono metodi comprovati che possono essere prescritti da un oculista per rallentare la progressione della miopia durante l’infanzia. Questi metodi di controllo della miopia includono occhiali per il controllo della miopia appositamente progettati , lenti a contatto e colliri con atropina.

Occhiali da vista e lenti a contatto possono correggere la visione offuscata a distanza causata dalla miopia. Occhiali e lenti a contatto possono alleviare i segni e i sintomi associati di miopia, inclusi mal di testa, affaticamento degli occhi e strabismo. Ma le lenti correttive funzionano solo mentre una persona le indossa e non sono una cura.

Operazione laser

Una volta che la miopia si è stabilizzata (di solito dopo i 18-20 anni),  La chirurgia LASIK e altre  procedure laser dell’occhio  sono trattamenti efficaci a lungo termine per “aggiustare” la miopia. Ma anche la chirurgia non è sempre una cura definitiva dato che in alcuni casi, un certo grado di miopia può ripresentarsi dopo l’intervento chirurgico.

La procedura LASIK rimodella la cornea per consentire alla luce che entra nell’occhio di essere adeguatamente focalizzata sulla retina per una visione più chiara. L’operazione è essenzialmente indolore e richiede solo circa 15 minuti per entrambi gli occhi. I risultati, una migliore visione senza occhiali o lenti a contatto, possono essere visibili subito dopo la procedura e la vista di solito continua a migliorare e stabilizzarsi nell’arco di alcuni giorni.

Sono disponibili numerosi altri interventi chirurgici di correzione della vista, come la chirurgia dell’occhio laser PRK e LASEK e la chirurgia della IOL fachica (lente intraoculare impiantata chirurgicamente ) .

ortocheratologia

L’ortocheratologia (ortho-k) è l’applicazione di lenti a contatto che si indossano durante la notte fatte per rimodellare temporaneamente il bulbo oculare mentre dormi . Le lenti, durante la notte, rimodellano delicatamente la superficie anteriore dell’occhio (cornea) in modo che si possa vedere chiaramente il giorno successivo dopo aver rimosso le lenti al risveglio.

Gli oculisti prescrivono lenti ortho-k per due scopi:

  • Per correggere gli errori di rifrazione (principalmente miopia , ma anche astigmatismo e ipermetropia ). In alcuni casi, ortho-k viene utilizzato anche per correggere la presbiopia .
  • Per rallentare la progressione della miopia infantile .

Le lenti Ortho-k possono anche essere chiamate “lenti a contatto rimodellanti corneali” o “lenti a contatto notturne per correggere o controllare la miopia“.

Un marchio specifico di lenti ortho-k e tecnica di adattamento è il trattamento modellante della vista (VST) di Bausch + Lomb. Ma ortho-k può essere eseguito in modo sicuro e con successo anche con altre lenti gas permeabili e tecniche di rimodellamento corneale.

Esercizi della miopia

sebbene non ci siano studi scientifici che confermino la validità, alcuni specifici esercizi degli occhi possono “alleviare” i sintomi di stanchezza e rallentare la progressione della miopia.

Ecco alcuni diversi tipi di esercizi per gli occhi che puoi provare, a seconda delle tue esigenze.

Cambio di messa a fuoco

Dovrebbe essere fatto da una posizione seduta.

  • Tieni l’indice a pochi centimetri dall’occhio.
  • Concentrati sul dito.
  • Allontana lentamente il dito dal viso, mantenendo la concentrazione.
  • Distogli lo sguardo per un momento, lontano.
  • Concentrati sul dito teso e riportalo lentamente verso l’occhio.
  • Distogli lo sguardo e concentrati su qualcosa in lontananza.
  • Ripetere tre volte.

Messa a fuoco vicina e lontana

Come per il precedente, dovrebbe essere fatto da una posizione seduta.

  • Tieni il pollice a circa 25 cm dal viso e concentrati su di esso per 15 secondi.
  • Trova un oggetto a una distanza di circa 3-6 metri e concentrati su di esso per 15 secondi.
  • Riporta la concentrazione sul pollice.
  • Ripetere cinque volte.

Figura otto

Anche in questo caso eseguire l’esercizio da una posizione seduta.

  • Scegli un punto sul pavimento a circa 3 metri di fronte a te e concentrati su di esso.
  • Traccia con i tuoi occhi una figura immaginaria di un otto.
  • Continua a tracciare per 30 secondi, quindi cambia direzione.

 

Add Comment

6  +  3  =