Powerline Come Funziona Internet sulla Rete elettrica

Lo sapete che potete sfruttare il vostro impianto elettrico per creare una rete internet? Si tratta della tecnologia POWERLINE che permette di trasportare il segnale ADSL internet attraverso i fili elettrici per poterlo poi diffonderlo con il wifi.

E’ un’ottima opzione se dovete condividere la connessione ADSL in diversi punti della casa, arrivando a coprire anche quelle “zone morte” non raggiungibili dal segnale wi-fi trasmesso dal modem-router. Vi evita inoltre di stendere decine e decine di metri di cavi ethernet per collegare vari dispositivi ad Internet.

Come funziona Powerline

L’idea di avere internet sulla rete elettrica è semplice e geniale. Una rete Powerline è essenzialmente una rete cablata che utilizza i fili elettrici di un impianto pre esistente. Tutto quello di cui hai bisogno è comprare gli adattatori Powerline. Uno si collega al modem router attraverso il cavo ethernet e si infila in una presa elettrica nelle vicinanze. L’altro si può connettere in qualunque altro posto della casa dove c’è una presa elettrica. In quest’ultimo posto abbiamo creato un “point” a cui possiamo accedere con un cavo ehernet connesso all’adattatore oppure con il wifi che lo stesso adattatore trasmette. Molto facile no?

L’invio di segnali attraverso il cablaggio elettrico di una casa non è un’idea nuova. In effetti, le compagnie elettriche hanno inviato segnali di controllo via rete dagli anni ’20: è così che i contatori di elettricità sanno quando passare a una tariffa non di punta. Il cablaggio elettrico nella casa media può supportare una varietà di frequenze. Poiché l’elettricità utilizza segnali a 50 / 60Hz, è possibile trasportare dati aggiuntivi lungo lo stesso cablaggio a frequenze molto più elevate, senza causare interferenze.

Lo standard HomePlug 1.0 originale (IEEE 1901) ha accelerato fuori dai blocchi a 14 Mbps in qualche modo pedonale, sebbene le velocità del mondo reale fossero più vicine a 5 Mbps. Un aggiornamento “Turbo” ha aumentato il throughput massimo della versione da 1,0 a 85 Mbps (velocità reali di circa 20 Mbps). Nel 2005, un AV HomePlug rinnovato ha aumentato la velocità ancora più in alto, affermando 200 Mbps sulla confezione (80-90 Mbps nei test) – più che sufficienti per far fronte allo streaming audio e video, da cui il tag “AV”. Ma i più recenti prodotti Powerline ora supportano reti di classe Gigabit.

powerline-internet

Sebbene diverse aziende realizzino adattatori powerline, non tutti sono compatibili tra loro. Se si desidera garantire la completa compatibilità, incluso l’uso di tutte le funzionalità di sicurezza, è più semplice acquistare sempre la stessa marca e modello.

Ci sono specifiche tuttavia uguali per tutti , il che significa che è possibile far funzionare gli adattatori powerline di diverse aziende in determinate circostanze. Le due specifiche principali sono HomePlug e G.hn . In genere, se si hanno due adattatori che utilizzano la stessa specifica, dovrebbero funzionare bene insieme (anche se i protocolli di sicurezza potrebbero non funzionare).

I dispositivi molto vecchi (come i dispositivi HomePlug 1.0) non funzioneranno con quelli più recenti, anche se i dispositivi veramente vecchi sono generalmente così lenti che non vale la pena preoccuparsene . Assicurati di ricercare la compatibilità prima di acquistare due diversi tipi di adattatori.

Powerline per amplificare il segnale wifi

la tecnologia Powerline rappresenta una valida alternative ai wireless extender per migliorare il wifi. Grazie all’ estensione di un impianto elettrico diffuso per tutta la casa, possiamo raggiungere anche stanze remote, magari uno o due piani sopra il mode che non potrebbero essere coperte nemmeno con i ripetitori wifi.

Non abbiamo quindi bisogno di antenne wifi potenti per captare il segnale.

Adattatori Powerline

Poniamo ad esempio che il tuo router a banda larga si trova nel corridoio e una smart TV Samsung HD nel soggiorno. Diciamo anche che questa particolare televisione non è abilitata per il wireless, quindi l’unico modo in cui puoi goderti lo streaming dei video sulla TV è di trascinare un cavo Ethernet dal router, lungo il corridoio e attraverso il pavimento del soggiorno fino alla TV.

La soluzione Powerline è meno visibile: un approccio “senza nuovi fili. Si acquista un kit di base, fornito con due adattatori Powerline e due cavi Ethernet corti. PER INIZIARE INIZIAMO QUESTO KIT QUI ECONOMICO E VELOCE.

Si collega uno dei cavi Ethernet al router e al primo degli adattatori. Quindi lo si collega alla presa di corrente più vicina. Si fa clic sul secondo cavo Ethernet sul retro della TV HD e nel secondo adattatore. Inserire il secondo adattatore nella presa di corrente più vicina.

E questo è tutto. Gli adattatori si rilevano automaticamente a vicenda (nessun driver, nessun lungo processo di configurazione) e si collegano automaticamente, consentendo ai pacchetti di dati di sfrecciare dal router alla TV, viaggiando lungo il cavo Ethernet, nel primo adattatore, attraverso il cablaggio elettrico nelle pareti, nel secondo adattatore e nella TV.

I nuovi video in streaming 4K o in UHD occupano parecchia banda, hanno necessità di un segnale veloce. Stecca cosa per il gaming online che vuole latenze molto basse. In questi casi un buon kit POWERLINE che vi consigliamo E’ QUESTO QUI DELLA DEVOLO che arriva sulla carta a 2400 Mbps.

I nuovi adattatori Powerline hanno la connessione HomePlug AV2 compatibile con video HD e 3D, che incorpora la tecnologia MIMO per inviare i dati sui due fili più veloci in un tipico sistema elettrico domestico a tre fili (live, neutro e di terra).

HomePlug AV2 consente prestazioni e copertura ancora più potenti per la rete a banda larga su cavi powerline, rendendo più veloce che mai la gestione dei servizi e delle applicazioni online più esigenti”.

In pratica, la prima ondata di prodotti HomePlug AV2 è stata valutata a 500 Mbps, anche se, come abbiamo visto, le velocità del mondo reale sono in genere molto inferiori.

Le velocità della linea elettrica sono aumentate fino ad arrivare a superare i 2 Giga di velocità, inoltre hanno la modalità standby di risparmio energetico, connettività automatica e crittografia dei dati.



Add Comment