Effetti Fotografici I migliori per una Foto Fantastica

Gli appassionati di fotografia conoscono tutti i termini tecnici come apertura di diaframma, velocità dell’otturatore, messa a fuoco ed esposizione. Un buon occhio. un’ottima macchinetta fotografica, ma anche uno smartphone posso realizzare splendidi scatti. Gli effetti fotografici possono però aiutare a rendere l’immagine indimenticabile. Ecco una guida al miglior effetto fotografico da applicare a qualsiasi foto.

Lo sfocato con l’effetto Bohen

Il termine deriva dalla parola giapponese “boke” che significa foschia o sfocatura. Quindi, Bokeh si riferisce alla creazione di una sfocatura di qualità estetica sull’area fuori fuoco di un’immagine. Questa sfocatura è causata dalla differenza di aberrazioni dell’obiettivo e forme di apertura. E’ quella che si realizza in modo manuale con una macchinetta REFLEX mettendo a fuoco un particolare e stringendo il campo.

Il tuo Bokeh potrebbe essere buono se non distrae troppo nella misura in cui attira l’attenzione dello spettatore su quell’area piuttosto che sul soggetto. Un buon Bokeh può dare maggiore enfasi al soggetto e può migliorare l’immagine generale.

effetto-bohen

effetto-bohen o sfocato

Regola dei terzi

piú che un effetto fotografico è una tecnica pittorica applicata alla fotografia. Il fotografo suddivide la foto in terzi, due linee equidistanti in orizzontale e in verticale, in modo da avere nove parti uguali della foto. Il soggetto principale non è posizionato al centro dell’inquadratura, ma nell’ intersezione delle linee che si sono create. In questo modo appare piu’ dinamico

Quando scatti una foto, devi dividere mentalmente il mirino o il display LCD in tre per inquadrare lo scatto. Con la griglia in mente, identifica i punti di interesse e il frame importante. Per alcuni fotografi, questo è naturale, ma per altri richiederà pratica.

regola-dei-terzi

regola-dei-terzi il soggetto principale si trova nell’ intersezione delle linee

Lomografia

La LOMO è una macchina fotografica russa prodotta negli anni 50-80. La foto risultante presenta un’ampia variazione di saturazione e perdite di luce. L’immagine sembra scattata con lampi casuali e doppie esposizioni. Le immagini sono generalmente degradate attorno alle immagini chiamate vignettatura. Anche le immagini non hanno una messa a fuoco nitida con la lomografia.

effetto-lomo

Golden Hour

Dall’ inglese “ora d’oro” si riferisce alla prima ora in cui sorge il sole e all’ultima ora in cui il sole tramonta. Crea una diversa qualità della luce; aggiunge interesse e drammaticità alla scena. È il momento perfetto per creare splendide foto, ma sii veloce, perché l’illuminazione cambia rapidamente e si attenua.

Cosa succede veramente durante l’ora d’oro? Durante l’alba e il tramonto, il sole è vicino all’orizzonte, quindi la luce del giorno è quella che arriva indiretta dal cielo, riducendo l’intensità della luce del sole.

C’è un’illuminazione più morbida, tonalità più calde e ombre più lunghe. In altri momenti della giornata, la luce del sole può essere troppo intensa e creare ombre sugli occhi e sul viso. La luce intensa del sole è particolarmente un problema nella fotografia di ritratto, poiché la luce può creare ombre indesiderate e forti intorno al viso e al corpo.

Effetto Tilt-Shift

Questo si riferisce all’uso dei movimenti della fotocamera e potrebbe anche riferirsi all’uso dell’inclinazione per la messa a fuoco selettiva. Il risultato sarebbe come una scena in miniatura. Ciò comporta due diversi tipi di movimenti. Il primo è la rotazione del piano dell’obiettivo in relazione al piano dell’immagine che si chiama inclinazione. Il secondo è il movimento dell’obiettivo parallelo al piano dell’immagine chiamato shift. L’inclinazione viene utilizzata per controllare l’orientamento del piano mentre lo spostamento viene utilizzato per regolare la posizione del soggetto senza spostare indietro la fotocamera.

effetto-tilt-shift

effetto-tilt-shift

Flash di Riempimento

il Fill Flash è una tecnica che si usa quando il fotografo utilizza il flash per “riempire” le aree scure dell’immagine. È perfetto per ambienti retroilluminati anche in pieno giorno. Lo sfondo è di solito molto più luminoso del soggetto. Per creare il flash di riempimento, regolare correttamente l’apertura e la velocità dell’otturatore per esporre lo sfondo, utilizzare il flash per schiarire il primo piano ma mantenere comunque le qualità dello sfondo.

Puoi usare il flash quando: il soggetto è in ombra, quando c’è più luce sullo sfondo che in primo piano e quando sei abbastanza vicino al soggetto per il flash. Ricorda che il tuo flash incorporato è abbastanza potente da raggiungere solo 3 metri. Fill Flash può schiarire le aree in ombra, migliorando l’immagine senza sovraesporre le altre aree dell’immagine.

fill-flash

Esposizione Lunga

Avete presente quelle foto in cui si vede un monumento di notte e delle scie luminose per le strade? E’ una foto scattata con un’ esposizione lunga. Comporta un’apertura ridotta e una velocità dell’otturatore di lunga durata. Questo viene fatto al fine di creare paesaggi da sogno, catturando gli elementi fissi mentre offuscando gli elementi in movimento dell’immagine.

L’esposizione lunga può essere complicata DA REALIZZARE perchè avete bisogno di un cavalletto o di un punto di appoggio. Inoltre non deve essere toccato nemmeno il pulsante di scatto perchè basta un micro movimento per rovinare la foto.

Viene spesso definita “fotografia notturna”. Soggetti interessanti da fotografare sono stelle, macchine in movimento, monumenti, strade e luci.

esposizione-lunga

HDR

HDR sta per High Dynamic Range. Ma cosa significa? Significa che la fotocamera elaborerà le foto in modo leggermente diverso rispetto al normale al fine di catturare maggiori dettagli dalle aree chiare e scure della foto. Questo può essere buono per alcune situazioni, ma male per altre. Esistono molte app sul mercato che elaborano le immagini in HDR in modo leggermente diverso.

L’HDR migliorerà molte scene all’aperto e paesaggistiche . Poiché queste impostazioni hanno spesso sia aree scure che chiare, perderai spesso i dettagli. Questo effetto fotografico è ottimo per sfruttare al meglio l’ illuminazione fioca . Assicurati solo di disattivare il flash. Non funzionerà bene con l’esposizione più lunga.
Poiché sta acquisendo diverse immagini, l’HDR è più lento. Quindi se stai catturando un oggetto in movimento o stai scattando diverse foto in rapida successione, probabilmente dovresti disattivare l’HDR.

effetto-hdr

effetto-hdr

Effetto Contre-jour il Controluce

Il Contre-jour è un popolare effetto fotografico. La parola deriva dal francese “contro la luce del giorno”, la fotocamera punta direttamente verso la sorgente luminosa. Countre-jour è, fondamentalmente, la fantasia di effettuare una “fotografia di silhouette”. La sorgente luminosa si trova direttamente dietro il soggetto immortalato.

L’effetto contre-jour produce foto ad alto contrasto tra chiaro e scuro. Nasconde i dettagli ma enfatizza il contorno del soggetto e delle forme. Contre-jour è più popolare nella fotografia naturalistica e paesaggistica. L’effetto è spesso usato per aggiungere uno stato d’animo più drammatico e un’atmosfera intensa alla scena.

effetto Contre-jour

Add Comment